Lotta al bullismo

#accendiamoilrispetto: il progetto di Abbvie e Top Volley Latina nelle scuole

abbvie e top volley latina contro il bullismo
Due anni di impegno contro il bullismo con incontri e iniziative per sensibilizzare i più giovani al rispetto degli altri e delle regole

Una partita vincente e di grande impatto soprattutto sui giovani, quella giocata negli ultimi due anni dall’azienda farmaceutica pontina Abbvie, che ha promosso insieme alla Top Volley Latina la campagna di sensibilizzazione #accendiamoilrispetto, rivolta principalmente ai giovani studenti della provincia di Latina. Una iniziativa importante dal punto di vista sociale che ieri si è conclusa in un incontro presso la sala De Pasquale del Comune di Latina. Alla conferenza stampa hanno partecipato il direttore di stabilimento Abbvie Italia, Francesco Tatangelo, il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Latina, Luigia Spinelli, Manuela Iaione, capo di Gabinetto della Questura, per la Top Volley Candido Grande e Alessandro Fei e il Sindaco di Latina Damiano Coletta. Nei vari interventi che si sono susseguiti, così come attraverso i contenuti dei filmati trasmessi durante l’incontro di questa mattina, moderato da Giuseppe Baratta, è stato messo in risalto il valore fondamentale della campagna di sensibilizzazione targata Abbvie, che riguarda il rispetto verso gli altri e verso l’ambiente condiviso per garantire oggi e in futuro un mondo dove rispettare le regole sia sinonimo di libertà e non di sottomissione o schiavitù. Un punto fondamentale della campagna di sensibilizzazione ha riguardato la lotta al bullismo e al cyberbullismo, tra i più giovani e alla diffusione in rete di pratiche di sopraffazione e violenza che attraverso i social media vengono diffuse e amplificate, facendo danni enormi soprattutto quando ad essere presi di mira sono i bambini e i giovanissimi che in quanto tali vivono le difficoltà dello sviluppo fisico e soprattutto psicologico. “E’ importante che i giovani siano consapevoli che oggi con le nuove tecnologie che supportano le indagini e le attività di investigazione non è più possibile nascondersi dietro ad una tastiera per commettere reati e atti criminosi e non si sfugge alla pena – ha affermato Luigia Spinelli – quindi mantenete sempre la giusta distanza dalla criminalità e da chi se ne alimenta”. Sport e regole sono due mondi che camminano insieme, hanno sottolineato nei rispettivi interventi Damiano Coletta, Candido Grande e Alessandro Fei, che alla campagna di sensibilizzazione hanno contribuito incontrando i ragazzi delle scuole coinvolte dal progetto in questi due anni di attività. “Abbvie ha dato vita a questo progetto partendo dall’idea di realizzare qualcosa che avesse un impatto significativo sulla vita delle persone che vivono in questo territorio – ha affermato il direttore Francesco Tatangelo – abbiamo quindi messo a disposizione alcune professionalità interne al settore farmaceutico per promuovere il rispetto a 360 gradi, che parte dall’ambiente per arrivare alla lotta al bullismo tra i più giovani”. Un messaggio speciale in tal senso è stato rivolto ai tanti giovani presenti alla conferenza stampa anche dal capo di Gabinetto della Questura, Manuela Iaione, che richiamando il tema dello sport come filo conduttore dell’incontro, ha sottolineato: “Anche gli agenti di polizia che ogni giorno si adoperano per combattere il bullismo e il cyberbullismo tra i più giovani giocano una partita con vero spirito di squadra”.

DI ROBERTA CERINA

Categoria: